31 maggio: dal Rifugio La Spinella a Sansepolcro

31 maggembre 2013, Rifugio La Spinella: il terzo giorno di marcia si annuncia decisamente poco primaverile!

 

Ma i nostri prodi marciatori non si lasciano fermare dalla bruma e partono per l’avventura.

 

Il bosco avvolto in una nuvola si rivela un luogo fatato e accogliente. Qui il saluto tra i marciatori e un Abete di Douglas, dagli aghi deliziosamente profumati di chewingum al limone.

 

A Germagnano ci fermiamo a visitare la Società Agricola Cooperativa Extravaganti, che produce latte d’asina. Nel frattempo sentiamo la pioggia sul tetto sempre più intensa…

 

Qui uno dei soci della cooperativa, Filippo (che gestisce anche La Spinella e ha trasformato i 9 marciatori dei primi giorni in una famiglia), spiega a Silvano Tagliavini che il povero stallone della fattoria, di nome Marco, prima di accoppiarsi con le femmine deve prendere parecchi calci in bocca…

 

All’uscita dalla fattoria, la pioggia è finita e possiamo proseguire per Sansepolcro un po’ più asciutti.

 

Arrivati a Sansepolcro, non c’è niente di meglio di una bevanda calda al bar. I nostri scarponi sono tutti coordinati nello stesso color fango, di gran voga nel mese di maggembre. Anche la terza tappa a piedi è fatta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*