Dall’Aquila a Roma: 28 giugno – 6 Luglio 2014

“La ricostruzione dell’Aquila è un simbolo che appartiene a tutta la nazione nel nome della difesa dei valori della cultura e dell’ambiente”

“Ricostruzione, prevenzione e messa in sicurezza del territorio sono l’unica e vera grande opera per tutto il Paese”

Periodicamente il nostro paese viene colpito da eventi disastrosi, sismici e alluvionali.  È una necessità prioritaria avviare una seria politica nazionale di sistema per la prevenzione e messa in sicurezza del territorio. Una vera grande opera diffusa che coinvolga tutti, enti pubblici territoriali, associazioni, organizzazioni di base e singoli cittadini per una vera e propria “ricostruzione” materiale e ideale dell’intero nostro Paese a cominciare dal capoluogo abruzzese.

Mai più come a L’Aquila! Mai più dolore e distruzione sfruttati come palcoscenico mediatico, con progetti di ricostruzione che hanno tagliato fuori tutte le istanze di partecipazione della società civile locale, provocando la disintegrazione del tessuto sociale senza salvaguardare le relazioni umane.

La Lunga Marcia per L’Aquila è nata nel 2012 proprio per manifestare l’esigenza di porre finalmente mano alla ricostruzione del capoluogo abruzzese “prima che insieme alle case andassero distrutte anche le relazioni umane”.

Nella successiva edizione del 2013, dopo che a maggio del 2012 anche la Pianura Padana era stata colpita da un grave sisma, abbiamo unito con una linea ideale di passi L’Emilia a L’Aquila ponendo in primo piano l’esigenza di una seria politica di prevenzione antisismica.

Per il 2014 l’associazione Movimento Tellurico- trekking, ecologia e solidarietà propone una nuova edizione della Lunga Marcia per l’Aquila, in collaborazione con FederTrek e con tutte le organizzazioni che vorranno aderire a questo progetto con un percorso che partendo da L’Aquila porterà fino a Roma, al centro delle decisioni politiche, le tematiche della ricostruzione, della prevenzione e della cura di tutto il nostro territorio nazionale.

Vanno riviste tutte le priorità rispetto alle cosiddette “grandi opere”, le grandi infrastrutture che di grande hanno solo gli interessi finanziari, speculativi, corruttivi e d’infiltrazione della malavita organizzata che muovono. La grande opera diffusa per la ricostruzione e la messa in sicurezza antisismica che proponiamo rimetterebbe invece in moto l’economia di settori oggi in crisi come l’edilizia e tutto l’indotto ad essa collegato, senza provocare nessun consumo di territorio e con beneficio immediato per le piccole realtà locali e con un controllo puntuale di merito e di moralità.

PER QUESTO MOTIVO RIVOLGIAMO UN APPELLO

a tutte le associazioni e organizzazioni, agli enti locali territoriali e alle singole persone affinché diano la loro adesione e il loro sostegno alla Lunga Marcia per L’Aquila 2014 (da L’Aquila a Roma 28/6-6/7)

per chiedere :

  • Che sia data la priorità assoluta negli stanziamenti di spesa, prima che alle grandi infrastrutture, ad un piano per la ricostruzione dell’Aquila.
  • Che sia avviata una campagna di livello nazionale per la diffusione della cultura della prevenzione antisismica nell’ottica della tutela delle relazioni umane e della resilienza. Un’azione che contempli aspetti quali: l’obbligo di progettazione della ricostruzione con il coinvolgimento e partecipazione delle comunità locali, l’importanza delle specificità dell’ambiente e del territorio, nonché l’obbligo di informazione a favore delle comunità coinvolte di tutte le fasi e i gradi della ricostruzione.
  • Che sia avviata una campagna nazionale per la messa in sicurezza antisismica cominciando da scuole ed edifici pubblici, prevedendo con legge ordinaria senza termini di scadenza la totale detraibilità fiscale degli interventi realizzati dai privati a tal fine con forme di accesso agevola­to al credito.

Per realizzare questi obiettivi occorre formare un comitato di associazioni, enti locali e soggetti privati che si ponga come scopo la raccolta delle firme necessarie per la presentazione di tale proposta di legge.
Invitiamo pertanto chiunque sia interessato ad aderire al progetto, nonché a far parte del comitato organizzatore delle prossime edizioni, a scriverci all’indirizzo email movimentotellurico@gmail.com


MOVIMENTO TELLURICO trekking ecologia e solidarietà
FEDERTREK Escursionismo e ambiente

One thought on “Appello per la LUNGA MARCIA 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*