Volantino 2015-page 1

L’associazione Movimento Tellurico – trekking, ecologia e solidarietà (affiliata a FederTrek) nasce dall’esperienza della prima “Lunga Marcia per L’Aquila”, una camminata solidale che dal 30 Giugno al 5 Luglio 2012 ha condotto più di 50 persone da Roma a L’Aquila. Intento della Lunga Marcia era di sollecitare la ricostruzione del capoluogo abruzzese, prima che “insieme ai muri si sgretolino anche i rapporti umani, le relazioni, le passeggiate per il corso, tutto ciò che è una città…”. Poi, mentre stavamo organizzando la prima edizione, c’è stato il terremoto dell’Emilia, regione da cui abbiamo fatto partire la seconda edizione della Marcia, e poi ancora, le alluvioni che hanno colpito diverse regioni…

Ormai è sotto gli occhi di tutti: l’Italia frana, l’Italia trema.

Non ne possiamo più dei disastri ambientali e dei successivi richiami alla solidarietà da parte di chi, pur avendo il potere di farlo, non è intervenuto per impedire lo sfruttamento e la devastazione del territorio. È il momento di prevenire. Occorre prevenire i possibili effetti dannosi e i morti provocati dai terremoti e dalle altre catastrofi naturali con un vasto programma di prevenzione e di messa in sicurezza antisismica degli edifici pubblici e privati.

Questa sì che sarebbe una Grande Opera da realizzare subito.

Aspiriamo a un grande progetto per tutto il Paese basato sulla prevenzione e sulla messa in sicurezza degli edifici, a partire da quelli pubblici, in particolare scuole e ospedali, e che preveda per i privati l’integrale deducibilità delle spese sostenute a tali scopi (con possibilità di accesso a forme agevolate di credito), allo stesso modo in cui si consente a un’impresa il totale ammortamento degli investimenti produttivi. Questo permetterebbe l’apertura di decine di migliaia di cantieri in tutto il paese, con una buona crescita diffusa.

Ci rivolgiamo a tutte le associazioni di volontariato e di promozione sociale che agiscono per la tutela dell’ambiente, così come alle comunità di base, con l’obiettivo di creare un’azione comune, una rete di collegamento che promuova la messa in sicurezza del territorio e degli edifici. Proponiamo quindi a tutti di partecipare a un progetto condiviso camminando insieme attraverso tutta l’Italia: dal Friuli all’Emilia e scendendo lungo la dorsale appenninica fino all’Aquila, sino all’Irpinia e oltre.

Vi aspettiamo per unirvi al “Movimento Tellurico”: un trekking attraverso l’Italia che non trema di fronte ai terremoti.

 

Seguici su Facebook per essere sempre aggiornato sulle nostre ultime iniziative:Logo-Facebook-piccoloPagina Facebook Movimento Tellurico

 

Logo-Facebook-piccoloPagina Facebook Lunga Marcia per L’Aquila

 

Youtube-Buttons-73-26-Il nostro Canale YouTube

 

MailPer ricevere le email di aggiornamento sulle nostre iniziative ed essere inserito nella mailing list scrivi a: movimentotellurico@gmail.com

 

Iscriviti Se sei interessato a iscriverti a Movimento Tellurico (come socio sostenitore o socio operativo), compila il modulo sottostante e chiedi via mail di ricevere copia dello statuto.

È possibile versare la quota per l’iscrizione mediante bonifico sul conto Banca Etica con IBAN IT17Z0359901899050188527211

QUOTE:
simpatizzante € 10,00
ordinario € 25,00
sostenitore € 50,00 o importo a piacere

Per partecipare alle escursioni extraurbane è necessario sottoscrivere anche la tessera Movimento Tellurico / Federtrek € 15,00.
Per pagamenti con PayPal e carte di credito utilizzare il bottone sottostante.

Socio


Partigiani della terra
di Enrico Sgarella

Cammino.

E mentre attraverso un territorio sconosciuto la mia mente disegna mappe di questo territorio, ne traccia i contorni, verifica omologie e crea strutture nello stesso identico modo in cui il mio progenitore sapiens conosceva il suo ambiente…

Cammino

E le differenze fra le mappe note e il territorio che sto esplorando mi forniscono indicazioni preziose su dove potrò trovare il cibo, dove può essere il pericolo, dove potrò ricoverarmi per la notte che non mi è amica, in un luogo sicuro…

Cammino

E se camminando riconosco una somiglianza fra il territorio che sto esplorando e la forma di un crinale, una valle illuminata dal sole, un colore, un profumo che già appartengono alle mie mappe, quelle somiglianze risuonano nella mia mente come parte della più vasta struttura che tutto connette e mi parlano di bellezza…

Cammino

E al mio fianco cammina un compagno di strada. Sento i suoi passi, odo il suo respiro affannato e allora rallento il passo per continuare a camminare con lui. Non ne conosco il nome e neppure so da dove venga, ma andiamo nella stessa direzione…

Camminiamo

E qualcun altro si è aggiunto a noi due. Sento i passi del gruppo che sgretolano la terra secca del sentiero. Immagino che se fossi una piccola formica, là sotto, sentirei rimbombi e scricchiolii, come un terremoto.

Camminiamo

E siamo sempre più numerosi. Accorriamo ad aiutare un compagno in difficoltà, qualcuno che si è perso. Puliamo il sentiero e segnaliamo i pericoli ai viandanti che seguiranno. Difendiamo il territorio che ci è stato affidato affinché anche quelli che verranno dopo di noi, i nostri figli, i nostri nipoti, trovino ancora la stessa bellezza.

Facciamo risuonare la terra amica sotto i nostri passi.

Siamo i tellurici

I partigiani della terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*