Lunghe marce di solidarietà 2013: dall’Emilia e da Roma a L’Aquila

L’iniziativa si svolgerà nella primavera del 2013 e fa seguito alla “Lunga Marcia per L’Aquila” svoltasi nel giugno 2012 e dalla cui feconda esperienza è nata l’associazione Movimento Tellurico – trekking, ecologia e solidarietà che in collaborazione con Legambiente nazionale, Legambiente L’Aquila, Legambiente Modena, Circolo Naturalistico Novese e Federtrek si è fatta promotrice dei due eventi di quest’anno.

Due marce partiranno rispettivamente da Finale Emilia il 25 Maggio (in coda all’evento “Staffetta Podistica pro sisma” che farà convergere in tale città corse non competitive ciclistiche e podistiche che partiranno dai comuni vittime il sisma del maggio 2012) e da Roma il 14 giugno per arrivare insieme a L’Aquila il 22 giugno, dopo avere attraversato territori di comuni che hanno nella loro storia e nella loro memoria episodi tellurici e/o caratterizzati da un elevato rischio sismico (oltre ai comuni emiliani, Sansepolcro, Gubbio, Assisi-Perugia, Camerino, Nocera Umbra, Norcia e, dal lato romano, Tagliacozzo, Avezzano, Celano e l’altopiano delle Rocche).

Con tappe in bicicletta (nella pianura padana) e a piedi sugli Appennini, lungo percorsi studiati da esperte guide ambientali, le due marce entreranno in contatto con più di trenta comuni (7 Province, 5 Regioni), relazionandosi con Amministrazioni Pubbliche, organismi della società civile e cittadinanza in generale, con lo scopo di avviare un dibattito approfondito sulla necessità di una seria prevenzione antisismica e altresì per raccogliere firme a sostegno di un appello al governo, affinché sia approvata una legge che preveda che tutte le spese sostenute dai privati per la messa in sicurezza antisismica degli edifici siano rese integralmente detraibili ai fini del reddito imponibile.

Il 22 giugno, in occasione dell’arrivo congiunto delle due marce a Piazza del Duomo a L’Aquila, le associazioni aquilane coinvolte nella manifestazione organizzeranno un evento culturale di festeggiamento con degustazioni, musica e dibattiti.

E’ prevista l’assistenza di un furgone per il trasporto dei bagagli non da spalla ed il pernottamento a prezzi contrattati a basso costo (o in tenda per chi non vuole spendere) presso agriturismi e rifugi o strutture messe a disposizione dai comuni.

Saranno organizzati incontri con le autorità locali, eventi culturali e spettacoli.

A BREVE LA PUBBLICAZIONE DEI PERCORSI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*